Articoli

Stampa

Careja 2016

CONFRONTO FRA BTM + TWISTER VS TRANSONIC NELLA MISURAZIONE DELLA PORTATA DELLA FAV
Mihaela Careja, Elisa Cavallero, Giacomo Forneris, Marisa Vadori, Dario Roccatello
SCUD Nefrologia e Dialisi, Ospedale Giovanni Bosco, Torino
IPAC Infermieri Professionali Associati di Carmagnola

Introduzione

La misurazione della portata dell’accesso vascolare(Qa) è suggerita dalle LG per la sorveglianza della FAV. Abbiamo  eseguito un lavoro di confronto della misurazione della portata del Qa con il BTM Fresenius + Twister (dispositivo che evita la disconnessione delle linee) vs Transonic HDM.

Metodologia

è stata valutata  la portata della FAV in 12 pazienti (11 M, 1 F, età media 61.2 anni) durante lo stesso trattamento dialitico con le due metodiche. Il BTM deriva Qa dal calcolo del ricircolo(comprensivo di quello cardiopolmonare - RCP) misurato a linee normali e invertite. La misurazione è stata eseguita da 2 a 6 volte per ogni paziente per un totale di 63 coppie.  Per la statistica è stato utilizzato il software SPSS.

Risultati

Nessun ricircolo dell’accesso è stato registrato con Transonic(= 0%) come con BTM(= 9% tutto ascrivibile al RCP). La portata media osservata con BTM e Transonic è stata rispettivamente di 1359±759 ml/min (mediana 1078) e 1448±719 ml/min(mediana 1240) con una correlazione di r = 0.86.

Conclusioni

Il BTM si conferma uno strumento affidabile e ripetibile nella misurazione della portata della FAV. Data la scarsa disponibilità del Transonic nei centri italiani, l’utilizzo del BTM con Twister può essere considerato una valida alternativa per la sorveglianza dell’accesso vascolare.

Bibliografia

  1. Schneiditz et al .Validation of hemodialysis recirculation and access blood flow measured by thermodiluition. NDT 1999;14: 376-383
  2. Wijnen and al. Measurement of hemodialysis vascular access flow using extracorporeal temperature gradients Kidney Int 2007;72 : 736-741

Abbiamo 23 visitatori e nessun utente online