Aggiorna le ultime notizie sul ciclismo ogni settimana e continua a presentare recensioni delle nuove maglie da ciclismo.
Squadra PRO

Primož Roglič deciderà sulla difesa della Vuelta a España dopo il Tour de France

Primož Roglič deciderà sulla difesa della Vuelta a España dopo il Tour de France

Primož Roglič deciderà se correrà per il quarto record consecutivo della Vuelta a España dopo aver superato la prima metà della stagione, che è ancorata al Tour de France.

I funzionari di Abbigliamento Ciclismo Jumbo-Visma hanno riconfermato lunedì che Roglič metterà il Tour al centro dei suoi piani per il 2022 e attenderà di vedere se tornerà o meno al Grand Tour spagnolo che ha vinto tre volte consecutive.

La scorsa settimana, la potenza olandese ha confermato il suo roster del Tour 2022 che include già sei nomi confermati. Insieme a Roglič, ci sono Jonas Vingegaard, Steven Kruijswijk, Sepp Kuss, Wout van Aert e Rohan Dennis.

“Il Tour è la gara più grande del mondo e la più difficile da vincere, ma la troviamo una sfida favolosa”, ha detto lo sport di punta Merjin Zeeman. “In primo luogo, dobbiamo superare la frenetica settimana di apertura senza infortuni”.

La conferma che Roglič aspetterà di vedere la Vuelta non dovrebbe essere una sorpresa completa. La lista di partenza della Vuelta in genere si riempie man mano che la stagione si svolge. Chi si presenta è spesso basato su infortuni, malattie e altre delusioni e dinamiche sulla strada.

Altre grandi star già impegnate a correre la Vuelta 2022, tra cui Tadej Pogačar (UAE Emirates), Remco Evenepoel (Quick-Step Alpha Vinyl), Alejandro Valverde (Movistar), Nairo Quintana (Abbigliamento Ciclismo Arkéa-Samsic) e Sergio Higuita (Bora-Hansgrohe). ).

Il quotidiano francese L’Equipe ha riferito che Roglič farà il suo debutto stagionale il mese prossimo in un paio di giornate nella Valle del Rodano al Faun-Ardèche Classic e al Drôme Classic a fine febbraio.

Roglič ha anche detto che correrà Parigi-Nizza e Milano-Sanremo, che correrà per la prima volta dal 2017. Anche il Giro dei Paesi Baschi, che ha vinto in un drammatico raid lo scorso anno contro l’UAE Team Emirates, è in programma calendario in vista delle classiche e ritorno a Liegi-Bastogne-Liegi

Roglič probabilmente inizierà anche il Critérium du Dauphiné tra uno stint e l’altro in quota prima dell’inizio del Tour il 1 luglio.

Post Comment